Alessandro Viale

Nato a Roma, il 23 ottobre 1986, studia musica dall’età di sette anni.OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Sotto la guida dei maestri Walter Fischetti e Claudio Perugini, Francesco Vizioli ed Enza Caiazzo, si è diplomato in Pianoforte, Composizione, Direzione d’orchestra e ha conseguito il Biennio in Clavicembalo.

Si è laureato “cum laude” in Fisica con una Tesi in Acustica Musicale, relatore il professore Andrea Frova, presso l’Università La Sapienza di Roma.

Studia Musica da camera, in duo col violista Matteo Rocchi, alla Scuola musicale di Fiesole, con docenti il Trio di Parma, N.Gutman, P.Vernikov, A.Lucchesini e B.Canino, risultando vincitore di borsa di studio. Ha frequentato masterclasses di clavicembalo con Rinaldo Alessandrini, Enrico Baiano e Pierre Hantaï, direzione d’orchestra con Lior Shambadal, pianoforte con Pierluigi Camicia.

Ha collaborato con l’Orchestra Giovanile di Roma, l’Orchestra Sinfonica “Tito Schipa” di Lecce, l’Orchestra Italiana del Cinema, la “Commander U.S. Naval Forces Europe Band”, il Dipartimento di Musicologia e l’Orchestra MuSa dell’Università La Sapienza di Roma, l’Accademia di Musica Antica di Fossacesia, l’Orchestra Stabile del Molise, il Festival Paisiello di Taranto e l’Associazione Nuova Consonanza di Roma. È pianista nell’A.R.T. Musica di Roma, di Romualdo Savastano, dove collabora con cantanti di fama internazionale, come Antonio Poli, Fabio Maria Capitanucci e Alessandro Luciano. Come direttore ha debuttato a Taranto nel 2009, nella stagione degli “Amici della musica Arcangelo Speranza”.

Tra le principali direzioni “Pierino e il lupo” di Prokofiev, al teatro Traiano di Civitavecchia, “Le nozze di Bacco e Arianna” al Festival Paisiello di Taranto, l’opera “Gitana” al teatro comunale “Cilea” di Reggio Calabria, “La serva padrona” di Pergolesi in varie produzioni, il concerto inaugurale dell’Orchestra Allegro Assai all’Auditorium Ennio Morricone di Roma, “Cavalleria Rusticana” di Mascagni a Poggio Mirteto, Galà Lirici con l’Orchestra Internazionale di Roma, per il Festival Federico Cesi (anni 2013 e 2014), al Teatro Tosti di Bevagna. Nel 2012 è stato maestro corepetitor in una produzione del “Così fan tutte” di Mozart, Orchestra Giovanile di Roma direttore di Lior Shambadal, e nel 2013 maestro sostituto e maestro al cembalo per “L’Italiana in Algeri” di Rossini, con l’Orchestra Internazionale di Roma diretta da Antonio Pantaneschi. È direttore degli Archi Accademia Nova, che ha guidato in concerti a Palazzo Braschi, nei Musei Capitolini, nel Centro Culturale Aldo Fabrizi e allo Stadio Olimpico.

Porta avanti un’intensa attività di musica da camera, in diverse formazioni, esibendosi in importanti stagioni e sale da concerto. Con il violista Matteo Rocchi nel 2013 ha vinto premi ai concorsi Rospigliosi, Città di Magliano Sabina, Concorso Riviera Etrusca e Premio Crescendo. In duo con la violinista Rebecca Raimondi ha suonato all’Accademia Chigiana di Siena, all’Auditorium del Museo del violino di Cremona, al Festival Pontino e a Palazzo Braschi in Roma.

È pianista dell’ensemble di musica contemporanea Imago Sonora, gruppo fondato nel 2013 con in attivo concerti al Festival She Lives 2014 (Accademia d’Ungheria), alla Filarmonica Romana (nel 2013 e nel 2014, presso la Sala Casella), al Festival Nuova Consonanza (Accademia Americana in Villa Aurelia e Sala Casella, nel 2013 e nel 2014, esibendosi anche da solista). È clavicembalista de Il Quadro Animato, ensemble specializzato nella musica del tardo barocco, eseguita su strumenti originali.

Annunci