Rebecca Raimondi

Rebecca RaimondiNata a Roma nel 1996, intraprende lo studio del violino all’età di tre anni e mezzo, sotto la guida del maestro Michele TiseiProsegue il percorso musicale con il maestro Antonio De Secondi, presso il Conservatorio di Latina “O. Respighi” dove, nel 2014, si diploma con lode e menzione speciale. Frequenta il corso di perfezionamento del maestro Salvatore Accardo, presso l’Accademia Stauffer di Cremona. Ha partecipato a masterclasses tenute da celebri violinisti: Sonig Tchakerian, Geroge Mönch, Harald Herzl, Alessandro Cappone, Lorenzo Fabiani, Sergey Girshenko e Dora Schwarzberg. Nel 2013 ha frequentato il corso del maestro Accardo presso l’Accademia Chigiana, ottenendo il premio Banca Monte dei Paschi di Siena.

Ha collaborato con diverse orchestre, tra cui l’Orchestra da Camera Italiana (primi violini), gli Archi Accademia Nova (spalla dei primi e concertino), l’orchestra “Giovanissimi archi d’Europa” (violino di spalla), la JuniOrchestra dell’Accademia di Santa Cecilia (spalla dei secondi violini), l’Orchestra Internazionale di Roma.

La sua intensa attività concertistica l’ha portata ad esibirsi in duo, in formazioni di musica da camera di quartetto e quintetto, e come solista. Nel maggio 2014 ha eseguito come solista il Concerto in Re maggiore k 218 di W. A. Mozart, accompagnata dall’Orchestra Sinfonica di Latina e nel Luglio dello stesso anno ha eseguito il concerto per violino e orchestra di J. Brahms, accompagnata dall’orchestra Internazionale di Roma sotto la direzione del Maestro Concetta Anastasi. In duo con il pianista Alessandro Viale ha suonato all’Accademia Chigiana di Siena, al Festival Pontino, a Palazzo Braschi in Roma e nell’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del violino di Cremona, dove ha avuto l’onore di suonare un prezioso violino Nicolò Amati ex Collin del 1669.

Numerosi i concorsi vinti: primo premio al XII Concorso Internazionale Anemos, al XVIII concorso strumentistico “Città di Giussano”, al XIV concorso nazionale di esecuzione musicale “Riviera Etrusca”, alla I edizione del concorso “Clivis” di Roma, primo premio assoluto al VI concorso musicale nazionale “Marco dall’Aquila”. Nell’ottobre 2013 ha ricevuto il premio “Excellentissimus”, per giovani artisti, consegnato dall’Associazione “Le Cattedrali Letterarie”. Nel 2014 ha vinto il primo premio al Concorso Clivis di Roma.

Suona un violino Riccardo Antoniazzi del 1907.

Annunci